La scelta del software!!! Ed é subito panico!

Lo so cosa stai pensando, la scelta del software. Ci passiamo tutti quanti presto o tardi…

Che tu sia quel nerd che da sempre ama smanettare con gli apparecchi tecnologici oppure una ragazza distaccata da tutto questo che invece preferisce creare e lasciarsi ispirare da tutto ciò che vede, ti dovrai misurare con l’uso quotidiano del computer.

In giro ci sono un sacco di software diversi che assolvono alle più disparate funzioni, nonché a servizi di ogni genere.

La cosa più importante quando si sceglie di usare o meno un software è il tipo di funzione di cui noi abbiamo bisogno. Risulta quindi necessario valutare l’acquisto di un determinato software meno nella misura in cui questo assolve al meglio ciò di cui noi abbiamo bisogno, non solo in un determinato momento, ma anche in previsione dei progetti a venire.

Ma come fare a capire se quel determinato software sia essenziale o meno? In base a quali parametri occorre determinare la scelta del software?

A questo ci vengono incontro le versioni demo, ovvero concessioni di un determinato programma in prova, in genere per un periodo limitato di tempo. In questo modo avremo il tempo e la possibilità di capire se quel determinato prodotto possa essere a noi utile o meno.

Come ripeto spesso a chi mi chiede dei consigli, secondo me l’importante non è sapere usare tanti software quanto saperne gestire pochi ma al meglio. Saper usare l’essenziale di tanti software va bene, saper utilizzare al massimo delle potenzialita’ due o tre software è grandioso.

Se si vuole essere i migliori tuttavia vanno scelti software eccellenti. Molto spesso quelli migliori sono anche quelli che costano di più, bisogna quindi essere disposti a investire anche in questo genere di cose. Se si velocizza il processo realizzativo allora vorrà dire che avremo più tempo per fare altri progetti e di conseguenza nuovi incassi.

Questo per dirti che questo genere di investimenti alla fine ha un ritorno concreto se il tuo studio è impostato correttamente. Automatizzare poi è molto importante oggi giorno, ci permette di abbattere enormemente i tempi di lavoro e di conseguenza i costi del personale.

Se si vuole pensare le cose in grande è necessario fare le cose in grande!

Ma torniamo alla scelta del software!

Sceglietene due o tre, possibilmente ben conosciuti dalla maggioranza e imparate ad usarli magistralmente! Un software è tanto più utile quanto assolve, nel modo più rapido ed efficace possibile, al nostro scopo.

Il suo senso è togliere tempo alla fase di puro lavoro meccanico. Un programma quindi si può rivelare un ottimo strumento nel momento in cui esso ci permette di risparmiare tempo… e quindi denaro!

Al giorno d’oggi gli architetti stanno perdendo sempre di più il loro lato creativo e artistico e si stanno lentamente trasformando in esperti di computer. Inutile dire che ciò è molto triste, stiamo assistendo ad una snaturalizzazione di quello che è da sempre un mestiere totalmente creativo.

Il senso di avere un software che permette di risparmiare tempo è quello di passare rapidamente da un’idea a una realizzazione visiva completa. Fare ciò significa restituire a noi architetti la libertà di poterci dedicare maggiormente alla creazione di nuovi edifici, di nuove soluzioni. Significa poter tornare ad essere dei creativi!

Se vuoi scoprire le potenzialità di Unreal Engine 4? Leggi il nostro articolo.

Spero che questo articolo possa esserti stato d’aiuto sulla scelta del software!

Un abbraccio


Non copiare, per favore!

Pin It on Pinterest

Share This